comunicazione politica, spindoctoring e dintorni | Anticorruzione, M5s: ‘Niente fiducia, slitta la votazione’
Ultime notizie su politica
notizie, news
3648
post-template-default,single,single-post,postid-3648,single-format-aside,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Anticorruzione, M5s: ‘Niente fiducia, slitta la votazione’

Resta alta la tensione nella maggioranza dopo il passo falso di ieri del governo in Aula sul ddl anti-corruzione. Matteo Salvini ha bollato il voto come ‘sbagliato’ ma le acque in casa M5s restano agitate. Luigi Di Maio ha convocato l’assemblea congiunta dei parlamentari M5s. Con il capo politico e vice premier alla riunione sono arrivati i ministri Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro e con loro anche i capigruppo di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli. E la line che emerge dalla riunione è quella di evitare la fiducia su maxiemendamenti, M5s intende proseguire l’esame in Aula del ddl anticorruzione seguendo la procedura parlamentare, “voto per voto”.

Il M5S ha chiesto poi in Aula della Camera un rinvio della ripresa dell’esame del ddl anticorruzione.

Questa norma è il peggio perchè salva i politici che rubano i soldi: per noi è inaccettabile“. Lo ha detto, secondo quanto viene riferito, Luigi Di Maio in assemblea congiunta M5s dove ha avvertito: “vogliono macchiare il ddl sulla corruzione. Noi non lo permetteremo”.

Il voto di ieri – ha detto ancora Di Maio – sul peculato “è stato fatto per affossare il ddl anticorruzione. È evidente a tutti che noi non siamo stati perché noi quando abbiamo qualcosa da dire contro lo diciamo pubblicamente e non ci nascondiamo con il voto segreto”. “Per me – ha aggiunto – la più grande riparazione è l’approvazione in tempi più brevi. La riparazione è vedere a febbraio che i partiti devono rendicontare tutto”.

Sull’anticorruzione stiamo trovando una soluzione. Quello di ieri è stato un incidente di percorso, ma il governo è compatto nel portare a compimento questo provvedimento che è un passaggio qualificante dell’intera attività legislativa dell’esecutivo”, ha detto il premier Giuseppe Conte, commentando le polemiche interne alla maggioranza sul ddl anticorruzione.

E’ un segnale: bisogna capire quanto organizzato e quanto spontaneo“, dice intanto a Radio Anch’io il capogruppo pentastellato al Senato Stefano Patuanelli. “Io tendo – ha evidenziato – ad ascoltare le parole di Salvini che dice che è un incidente. Quello che è successo ieri è molto grave. La norma dell’anticorruzione deve uscire così come l’avevamo concordata con la Lega. Fiducia su Dl anticorruzione? Lo valuteremo ma spero non sia necessario”.

fonte Ansa

No Comments

Post A Comment