TREMESTIERI ETNEO, IL PROGRAMMA DI SEBASTIANO DI STEFANO: «RILANCIO DELL’ECONOMIA E SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA» - comunicazione politica, spindoctoring e dintorni
Ultime notizie su politica
notizie, news
2788
post-template-default,single,single-post,postid-2788,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

TREMESTIERI ETNEO, IL PROGRAMMA DI SEBASTIANO DI STEFANO: «RILANCIO DELL’ECONOMIA E SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA»

«Il nostro è un programma amministrativo redatto e condiviso con la comunità tremestierese». Alla base del progetto civico del candidato sindaco di Tremestieri Etneo Sebastiano Di Stefano c’è una profonda pianificazione e un contatto diretto con i cittadini che, in questo lungo percorso politico, hanno messo in luce le criticità del territorio, con spirito propositivo e costruttivo.

Le emergenze della collettività hanno trovato spazio nel progetto civico di Di Stefano che, durante l’evento di apertura della campagna elettorale (#iosostengodistefano perché, sabato 16 maggio 2015 in Piazza Dante a Tremestieri), ha illustrato i punti focali del suo programma, nato proprio ascoltando le opinioni della comunità.

Riflettori accesi su quattro elementi fondamentali da cui bisognerebbe partire per avviare un percorso di crescita e sviluppo del Comune: agricoltura, turismo, beni culturali e smart cities. Sono queste le pietre miliari per rilanciare l’economia di un paese, migliorando di conseguenza, la gestione del territorio. Al centro del programma elettorale del candidato sindaco, ci sono infatti diversi punti legati al rilancio del turismo e dell’economia tremestierese: «Il nostro obiettivo è attrarre un maggior numero di visitatori attraverso la programmazione di eventi e l’adozione di una politica strategica di marketing territoriale. Partiremo dalla promozione delle manifestazioni già note a Tremestieri come la sagra dell’Iris, i presepi viventi e artistici e la fiera dell’artigianato».

Ed è proprio sull’artigianato che, Di Stefano, intende focalizzare l’attenzione per una ripresa dell’economia: «Abbiamo intenzione di creare un laboratorio che possa mettere insieme i giovani artigiani e i più antichi maestri, razionalizzando le spese di gestione degli artigiani del nostro territorio e valorizzando antichi saperi». La sfida del candidato sindaco riguarda anche la semplificazione del complesso sistema burocratico del comune di Tremestieri: «La macchina amministrativa va rivista e riorganizzata – afferma Sebastiano Di Stefano – l’eccessiva burocrazia non fa altro che scoraggiare le imprese, i commercianti e le famiglie. La nostra volontà è proprio quella di snellire i processi amministrativi e burocratici». Basare ogni azione concreta sulla massima trasparenza, è questo il modus operandi della squadra di Sebastiano Di Stefano che continuerà a confrontarsi con gli abitanti del Paese e delle sue frazioni per creare un filo diretto con la comunità.

 

No Comments

Post A Comment