TREMESTIERI ETNEO: TUTTI IN PIAZZA PER SOSTENERE DI STEFANO - comunicazione politica, spindoctoring e dintorni
Ultime notizie su politica
notizie, news
2843
post-template-default,single,single-post,postid-2843,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

TREMESTIERI ETNEO: TUTTI IN PIAZZA PER SOSTENERE DI STEFANO

«Piano Tremestieri rappresenta la mia culla politica, ho iniziato all’età di 19 anni con la mia prima candidatura, per questo motivo essere qui stasera è una grande emozione». Dopo aver fatto tappa in piazza Dante e a Largo Carnazza a Canalicchio, sabato pomeriggio il candidato sindaco Sebastiano Di Stefano ha incontrato i cittadini in piazza Regina Margherita a Piano Tremestieri. Prima di accendere i riflettori sui numerosi progetti legati al futuro del territorio, Di Stefano ha ricordato, attraverso un momento di raccoglimento, il giudice Giovanni Falcone in occasione del ventitreesimo anniversario della strage di Capaci.
«Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini. Tra le tante e significative frasi citate da Falcone, ho scelto questa – ha affermato Di Stefano –  perché la sento particolarmente vicina al mio modo di pensare e di agire. È vero gli uomini passano, ma il segnale politico che vogliamo dare a questo paese deve segnare la storia di Tremestieri». A sostenere Di Stefano, in piazza, anche gli esponenti del Partito Democratico: il segretario regionale Fausto Raciti, il segretario provinciale Enzo Napoli, gli onorevoli Giovanni Burtone, Luisa Albanella, i deputati regionali Concetta Raia e Gianfranco Vullo. Tra i progetti della squadra del candidato sindaco nella frazione di Piano: la realizzazione di un parcheggio, la cura del Parco delle Stelle e maggiore attenzione per le strutture scolastiche. I candidati delle liste a sostegno di Di Stefano hanno preso parola mettendo in luce il tema dell’astensionismo: «Recatevi alle urne, bisogna dire sì a un voto coscienzioso e consapevole per risanare il paese», hanno ribadito alcuni. L’argomento è stato poi ripreso anche dall’on. Giovanni Burtone che ha sottolineato l’importanza del momento che precede le elezioni: «La campagna elettorale rappresenta un momento di crescita e democrazia, per questo vi chiediamo un voto convinto. Non facciamo false promesse, ma siamo convinti che i servizi debbano essere valorizzati in tutte le frazioni di questo comune. Di Stefano è conosciuto da tutti in paese e posso assicurarvi che sarà un ottimo sindaco, pur rimanendo il ragazzo di sempre».
A spegnere le sterili polemiche, confermando il sostegno indiscusso e consistente del PD nei confronti del candidato sindaco, le parole del segretario regionale Fausto Raciti: «Nella scheda elettorale non ci sarà il simbolo del Partito Democratico – sottolinea il segretario regionale Raciti – ma in questa piazza c’è la nostra bandiera e ci siamo tutti noi che, con grande impegno, sosterremo il cammino di Sebastiano».
«Se qualcuno ha avuto dubbi sul sostegno leale, convinto e determinato del PD nei riguardi del candidato sindaco – ha affermato poi il segretario provinciale Enzo Napoli – la nostra presenza testimonia una totale condivisione del progetto di Di Stefano che per noi rappresenta la figura che potrà restituire la vitalità e la dinamicità che Tremestieri merita». A salutare e sostenere Di Stefano anche l’assessore del Comune di Catania Angelo Villari.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.